1.7.07

Ma la domenica dove finite tutti?

NON MI DITE che andate al mare, ai monti o sul lago. A giudicare dalle statistiche giornaliere degli accessi, direi di sì. Però io non ci credo: sono l'unico che la domenica sta davanti al computer? Che tristezza... Meno male che oggi arrivano da Firenze i miei genitori per portarmi alcuni mobili, almeno si sta in famiglia e si chiacchiera un po'.

Comunque, passata la festa, gabbato lo santo. Anche l'iPhone è andato. Grazie al nostro uomo a Santa Barbara per il reportage fotografico. Sull'altro mio blog, quello nel mondo di Nova100, scrivo dell'iBuzz, il fenomeno mediatico dell'iPhone per l'iPhone, e mi permetto di pungere (tanto non se ne accorge mai nessuno perché sono una persona mite e le mie punture sembrano in realtà periodi ipotetici del quarto tipo) la massa di opinionisti per hobby che circolano sui giornali e in rete. Ma è possibile che non si possa mai raccontare un fenomeno passando per la cronaca e le testimonianze? Siamo tutti Indro Montanelli? Editorialisti in erba?

Non è questione di "oggettività della notizia" (che non esiste e, se si vuole proporre un'opinione, si manipola in maniera molto più efficace costruendo una storia "obiettiva" di testimonianze e cronaca come vogliamo noi che non scrivendo un corsivo di duemila righe). E' questione che proprio due palle. Il 95% del tempo lo passo a leggere opinioni altrui (la maggior parte, ragazzini di terza media in libera uscita che si credono pure spiritosi fino a quanto non si trasformano in troll). Hello. Buongiorno. C'è qualcuno là dentro? Se avete dei fatti da dire, diteli. Se avete dei link da linkare, linkateli. Se invece volete commentare la partita, andate al bar. No? Invece, tutte maestrine dalla penna rossa, tutti allenatori della nazionale, con l'organo del narcisismo ipertrofico e gonfio. In alternativa, pronti solo a litigare o a fare gli strafottenti con quelli meno scolarizzati. Mah!

Ps: era già arrivata mia madre che ha preso la tastiera del computer e scritto gli ultimi due paragrafi: lei non ha un blog ma è molto, molto più cattiva di me. Che dite, si nota?

6 commenti:

ISOLE-GRECHE.com ha detto...

Ciao, sul mio blog noto la stessa cosa... il sabato e la domenica le visite calano enormemente.
Devo supporre, in base anche agli orari delle visite, che la maggior parte lo fa dal lavoro!!!
Non preoccuparti... c'è un folle che ti è vicino... anche io sono qui!!!
Il mio blog sul cinema e viaggi: sei invitato!

Anonimo ha detto...

Se guardassi il mio di blog, dovrei supporre che sia sempre domenica... :-)

Tranquillo, ci sono pure io davanti alla tastiera, anche se farò uno stop forzato dal 2 al 9 luglio per le vacanze.

Voglio sperimentare se nel luogo in cui vado (Mauritius) è possibile trovare tracce di iPhone... :-)

Anonimo ha detto...

ganza tua madre
borgo panigale

Anonimo ha detto...

se tua madre dovesse aprire un blog, fammelo sapere. È fantastica.
Comunque, sì, guardando anche agli accessi per orario, l'italiano è uno che su internet ci va soprattutto durante l'orario di lavoro. In Germania, questa, è una delle poche ragioni per le quali si può licenziare un dipendente in tronco.

Anonimo ha detto...

no siamo in due a stare davanti al pc. la domenica subisco una dimunizione del 70% degli accessi che in media ricevo.

Frank ha detto...

Caro Antonio, ricorda che "la mamma è sempre la mamma" ed ha (quasi) sempre ragione.
Detto questo, devo dirti che oggi sono stato in altre faccende affacendato; la F1, aiutare mia moglie, questa sera viene una figlia a cena con la nipotina e l'altra deve finire di studiare per la maturità; martedì ci sono gli orali.
Insomma una giornata abbastanza piena, quindi ti ho letto solo ora.
Alla prossima... ah sì, hai ragione troppi che scrivono di cose che non hanno neppure visto ma solo sentito parlare da altri: ridicoli.