15.5.22

Florida election police!

ANCHE QUESTA DOMENICA Garry B. Trudeau torna con il suo Doonesbury e dà un'altra pennellata alla storia politica americana, in particolare alle frodi elettorali che, non ce lo dimentichiamo, sono il sale della cattiva politica (jerrymandering e tutto il resto).



8.5.22

Um... I'm between domiciles...

TRA PUBBLICO E privato, con un altro tassello del suo mosaico sulla cronaca della società americana, anche questa domenica torna Doonesbury di Garry B. Trudeau



1.5.22

Well, it happens.

ANCHE QUESTA DOMENICA torna Doonesbury di Garry B. Trudeau che questa volta getta un ponte tra i crimini di guerra dei russi in Ucraina e l'ex presidente americano Donald Trump: è una questione di populismo e dittatura.



24.4.22

Good one!

QUESTA DOMENICA GARRY B. Trudeau ci porta in una fetta di passato di Doonesbury e lega alcuni fili che erano rimasti sciolti. Dandoci anche qualche prospettiva differente su cosa sia una famiglia. 



17.4.22

Yeah, I fight a lot better with moral clarity.

BUONA PASQUA A tutte le lettrici e i lettori di questo posto. Come ogni domenica torna Garry B. Trudeau con il suo Doonesbury, che questa volta apre uno spiraglio su una prospettiva diversa: come la pancia dell'America sta vedendo la guerra in Ucraina.


 

10.4.22

Total jackasses.

LA GUERRA IN Ucraina, la crisi, la pandemia. E Doonesbury di Garry B. Trudeau che ci fa vedere un altro pezzetto di American, un altro pezzetto di mondo, come ogni domenica.



3.4.22

Someone should pick up the slack!

QUESTA DOMENICA GARRY B. Trudeau ci regala una tavola particolarmente amara per chi vive in questo ambito. È la crisi dei giornali, soprattutto quelli di carta, che porta con sé una trasformazione che è anche un impoverimento oltre che una perdita. Vedremo dove andremo (anche se Trudeau non è per niente positivo)



27.3.22

More tyranny!

TORNA DOONESBURY DI Garry B. Trudeau anche questa domenica con un ricordo di Donald Trump e di che cosa sia la tirannia in America.



20.3.22

Yeah. I can imagine.

IN QUELLA CHE sembra una pausa di senso e di prospettiva rispetto al solito, invece Doonesbury di Garry B. Trudeau questa domenica offre uno scatto in avanti interessante sulle dinamiche familiari di Boopsie e B.D. da un lato e mi fa riflettere su quanto sia incredibile e straordinario leggere, domenica dopo domenica, una strip di critica sociale i cui personaggi invecchiano insieme a noi. Fantastico, no?

  

13.3.22

That's right, Mark...

DOONESBURY DI GARRY B. Trudeau torna anche questa domenica per raccontarci un altro lato decisamente oscuro dei conservatori americani. 



6.3.22

Zonker

COME OGNI DOMENICA torna Doonesbury di Garry B. Trudeau. Questa volta ci prepariamo alle elezioni strategiche in Georgia.




27.2.22

FLOOD!

QUESTA DOMENICA DOONESBURY SCENDE sempre più nella politica americana, con il tema del carbone, che è stato toccato anche in passato da Garry B. Trudeau. Un conflitto sociale oltre che politico e ambientale.



20.2.22

I don't want to do any lipsyncing.

UNA DOMENICA TRANQUILLA per Doonesbury di Garry B. Trudeau che adesso, con grande sensibilità di quello che si muove nella pancia della società, attacca i social media. Non è un radical-chic di sinistra che vuole stare in spiaggia a Capalbio senza telefonino: è l'indice di un cambiamento più profondo.



13.2.22

Paid extra aside...

TORNA DOONESBURY CON la seconda parte della tavola iniziata la scorsa domenica. Garry B. Trudeau si è inventato il funerale di Donald Trump, che adesso diventa uno spasso.



6.2.22

I guessed.

I CASI SONO due: o Garry B. Trudeau questa domenica mette in scena il funerale di Donald Trump perché in realtà sa qualcosa che noi non sappiamo, oppure Doonesbury è diventato un fenomenale esempio di dislocazione per capire, nella prospettiva più ampia e giusta, come stanno veramente le cose. Uno sguardo dal di fuori. In ogni caso, una delle migliori tavole domenicali da anni.



30.1.22

Thinking of selling as NFTs

ANCHE QUESTA DOMENICA torna Doonesbury di Garry B. Trudeau che ci porta nel "twitterverso" di Roland B. Hedley Jr., il giornalista Fox che incarna una delle voci più surreali dell'America dell'epoca di Donald Trump