12.1.21

Mostly Here and There

QUANDO HO APERTO questo blog, nel 2002, non avevo ancora la carta di credito per comprare un dominio a mio nome. Sono passati quasi quindici anni prima che lo facessi, e altri cinque prima che varassi effettivamente il mio sito personale, Mostly Here

Sono stato colpito insomma da più ondate di "indecisite cronica". Cioè non toglie che ho fatto anche scelte piuttosto radicali su come avrei voluto strutturare il mio sito personale, che hanno richiesto più tempo del dovuto per la realizzazione (bastava farsi un sito su wordpress e ciao, dicono alcuni). 

La filosofia di fondo per il mio sito è semplice: creare un posto che raccolga la maggior parte delle cose che ho scritto (i miei "contenuti"), perlomeno quelli che ha più senso degli altri aggregare e portare avanti. Questo poneva il problema del blog, cioè di questo posto di antonio: chiuderlo e spostarlo, ammazzando così quasi vent'anni di presenza sul web, oppure tenerlo aperto mantenendo però una depandance con un indirizzo diverso da quello principale?

Con la lentezza carateristica di un romanziere russo dell'Ottocento alla fine ho trovato la soluzione: mantenere il blog attivo e vivace qui su Bloggger (fino a che non mi sfrattano, cioè) però nel frattempo reindirizzare il sito nell'area del mio nome di dominio a questo preposta: blog.antoniodini.com  

Operazione fatta, per cui se vi trovate a navigare da queste parti sappiate che è perché venite da là o perché siete partiti da qua. Insomma, ci siamo capiti. 

Poi, con calma, man mano che aggiungo contenuti a Mostly, preparo anche una spiegazione con il senso più ampio di tutta questa operazione.

10.1.21

I know.

 TORNA COME OGNI domenica il buon Doonesbury di Garry B. Trudeau. E spara gli ultimi colpi su Donald Trump




3.1.21

FZZZT!

 DOMENICA DI SOLE dopo una tonnellata di neve e di pioggia. Il primo Doonesbury del 2021 (!!!) permette a Garry B. Trudeau di affrontare il tema spinoso della transizione da Trump a Biden, ma in maniera totalmente surreale. Fantastico.




27.12.20

It can't be!

 DOONESBURY TRA NATALE e capodanno, alla fine di questo 2020, grazie a Garry B. Trudeau anche questa domenica. E tanti auguri a tutti i lettori di Buone Feste!




20.12.20

Thanks, buddy!

LA SPACCATURA CHE attraversa l'America è profonda, il coronavirus lo dimostra, e come ogni domenica Garry B. Trudeau ce la racconta tramite il suo Doonesbury




13.12.20

Not really.

 DOONESBURY TORNA COME ogni domenica e porta con sé pensieri e riflessioni di Garry B. Trudeau sul sistema politico e la società americana, lavorando in finezza su più livelli




6.12.20

'sup, y'all?

COME OGNI DOMENICA torna Doonesbury di Garry B. Trudeau, questa volta con le fantastiche avventure delle malattie tollerate dalla società (e anche un pizzico di Covid.




29.11.20

Whoa... More Snow!

IL TEMPO SEMBRA non passare mai. Soprattutto, non si capisce più chi e cosa. Garry B. Trudeau con Doonesbury questa domenica coglie un sospiro, una intuizione leggera, sul lento e inarrestabile scollarsi del tessuto connettivo della società nel momento in cui paradossalmente siamo tutti iper-connessi. Eppure, non è una cosa nuova, non è la prima volta che accade


 


22.11.20

Retirement? Who?

ANCHE QUESTA DOMENICA, due settimane dopo le elezioni (questo il "ritardo" editoriale), torna Doonesbury di Garry B. Trudeau. Dopotutto, è domenica. E racconta in prospettiva un po' del 2020.




15.11.20

So, bad timing.

 COME OGNI DOMENICA ecco qui Doonesbury di Garry B. Trudeau, nell'epoca del coronavirus




8.11.20

Beats me...

 SAPPIAMO CHE IL nuovo presidente americano sarà Joe Biden e non più Donald Trump. Tuttavia, come il rombo del tuono che arriva dopo il lampo del fulmine, ci vorrà ancora un po' perché la domenica di Doonesbury venga illuminata da Garry B. Trudeau sull'argomento. Per adesso, si parla di religione.




1.11.20

Need a big fish...

MENTRE DA NOI sta per partire il mini lockdown, negli Usa questa domenica Garry B. Trudeau ci ricorda con Doonesbury che siamo alla stretta finale per l'elezione del Presidente. Cioè di Donald Trump II?



 

25.10.20

Perfect

 SIAMO PRATICAMENTE ARRIVATI al capolinea, l'Election Day è dietro l'angolo. Questa domenica come si vota (e come si bara) passa dalle vignette di Doonesbury grazie a Garry B. Trudeau.



  

18.10.20

With what?

PRATICAMENTE CI SIAMO, l'elezione del presidente degli Stati Uniti è dietro l'angolo. Ci stiamo arrivando lunghi, con il coronavirus e varie altre cose. Chissà come andrà, chissà cosa succederà. Anche questa domenica Garry B. Trudeau spara a palle incatenate con Doonesbury contro la corazzata presidenziale. Vedremo.




11.10.20

Losers.

 EMPATIA, ESSERE UMANI, vita. Questa domenica Garry B. Trudeau con il suo Doonesbury cerca di spiegarci qualcosa con un registro dickensiano. Il fantasma di Donald Trump e la vita dei reduci, uno dei temi più sacri per gli americani. Cosa succederà, ci chiediamo tutti? Da notare l'inserto di due fotografie in bianco e nero, che non ricordo di aver mai visto in una tavola domenicale di Doonesbury.




4.10.20

Like a baby, I'm told!

 TRUMP AMMALATO, IL mondo a rovescio, ma anche questa domenica c'è Doonesbury di Garry B. Trudeau