17.1.08

MacBook Air, as in Wireless

UN MIO PICCOLO ragionamento sul senso del nuovo portatile di Apple

2 commenti:

Frank ha detto...

Beh sono perfettamente d'accordo su tutto quello che hai scritto, Io, da lontano, l'ho subito percepito come l'hai descritto, il secondo computer, quello leggero, con pochi fronzoli, che ti porti sempre appresso. Poi torni a casa, ti colleghi in wireless e fai tutto quello che vuoi. Niente cavi tra i piedi. Fantastico! Pensa che motli chiedono la Firewire o la Ethernet?! :-)

Anonimo ha detto...

Esteticamente è una leggiadria notevole , data la sottigliezza.
Bello.
Onestamente, nei portatili normali , che pure son spessi il doppio, il vero ingombro son le altre due dimensioni . Quindi , si , se è più sottile meglio ma non mi cambia tantissimo. Già il peso ,che in questo caso è validissimo, conta decisamente di più .
Solo una porta USB : WTF ?
Questione cavi : la possibilità di far tutto senza di essi è fantastica. Io stesso utilizzo il wireless. Il fatto che però non sia possibile, neanche volendo, fare trasferimenti o collegarsi via cavo , sarebbe limitazione saliente . Utilizzando quest' ultimi si va ben più veloci , in certi casi senza è na menata.Fortuna che almeno una porta l' hanno messa.
Fossero vere ,(vengo dal post di Beggi ) , invece , trovo molto positive le 5 ore di autonomia.
Ma il vero problema per quel che, mi riguarda, l'80% delle volte in cui mi imbatto nei prodotti della mela, per il resto sovente fighissimi, è il prezzo . Non in senso assoluto ma relativo.
1800$ : in euro(pa) quanto lo mettono ?
Temo comunque troppo per una seconda macchina , ma forse chi paga 2 macchine e ha il box doppio non ha di questi pensieri.